L'ARCHITETTO DEI BAMBINI




Domanda
"Desideravo un piccolo consiglio. Di necessità abbiamo dovuto arredare la camera piccola dei bimbi di 3×3,3mt con due camerette a ponte tipo quella che allego. Hanno le ante lisce tinte avorio con la scocca ciliegio. La stanza è dipinta con un verde pallido. La mia domanda è: vale la pena dipingere e decorare la nicchia dove si trova il letto? 
Avevo in mente di fare una cosa simile a un prato con lo sfondo azzurro e qualche farfalla svolazzante (prato e farfalle ovviamente sarebbero degli adesivi). Farei così quella destinata alla bimba unica occupante momentaneamente della camera. Grazie".
Donatella

Risposta: 
si veda vivalamamma (post)


.........

Domanda: 
"Come rendere belli, confortevoli, pratici e naturalmente belli gli spazi dedicati ai nostri figli quando i metri quadri a disposizione sono veramente pochi?"
Anna

Risposta: 

si veda vivalamamma (post)


.........

Domanda: 
“Ho un enorme problema ad associare i mobili o i complementi che di solito acquisto. Ho molto buon gusto ma nell’atto pratico mischio un pò i generi e il risultato alla fine diventa deludente! Avrei un enorme piacere nel ricevere i suoi consigli per questa stanza di casa adibita temporaneamente come studio ma che entro fine maggio diventerà la residenza del mio bebè!
Siccome non vogliamo conoscere il sesso, dovrò orientarmi sui colori neutri e naturali (che tra l’altro adoro). Infatti la mia casa ha un’impronta prevalentemente classica. Adoro lo stle shabby chic e il bianco, talpa, beige e celestino. Come potrebbe aiutarmi?”
Paola

Risposta: 
si veda vivalamamma (post)

.........

Domanda:
"Buongiorno mi chiamo Brisilda e a giugno diventerò mamma di una bella bimba. Volevo chiedere di che colore posso fare le pareti della stanza e eventuali adesivi tenendo conto che ho il soffitto blu indaco e i mobili marrone. Sono una persona che tiene conto del significato dei colori a livello emotivo grazie mille".

Risposta: 

si veda vivalamamma (fondo post)

.........

Domanda: 
Gentile  architetto Canestro,
"sono in procinto di acquistare la cameretta per il mio bimbo e per chi arriverà dopo di lui (spero al più presto). Ho già abbozzato qualche progetto, ma mi piacerebbe conoscere la sua opinione in quanto ho apprezzato i suoi precedenti progetti. […] Le mie richieste sono le seguenti: 2 letti a terra (preferirei soluzioni con letti liberi e non sovrastati da strutture tipo ponte); una zona libreria con scrivanie (possibilmente 2 scrivanie o 1 molto grande dove possano stare 2 bambini); uno spazio adeguato come guardaroba; una soluzione che permetta di lasciare spazio per il gioco (quindi evitare ad esempio i due letti paralleli al centro della stanza). La ringrazio per i preziosi consigli che saprà darmi. Buona giornata" 
Daniela

Risposta: 

si veda vivalamamma (fondo post)


.........

Domanda:
"Dispongo di uno spazio piuttosto ridotto per la cameretta dei miei due bambini. Esistono soluzioni efficaci e confortevoli escludendo l'ipotesi dei letti a castello?"

Risposta: 
Gentile Signora, le alternative al letto a castello sono diverse: letto a scomparsa, estraibile -nelle sue numerose varianti-,  tradizionale. Certamente la soluzione dei letti a terra è più pratica, confortevole e sicura per entrambi i bambini. 
La scelta è legata essenzialmente a due fattori. Il primo è la comodità. Il secondo dipende dalla conformazione geometrica e dalle dimensioni della pianta. 
Associare ad un letto singolo uno a scomparsa o utilizzare un doppio letto estraibile, nella variante con il letto principale alto quanto uno di dimensioni standard, consentirebbe di recuperare spazio ma risulterebbe poco confortevole e limitativo per uno dei bambini.  Il letto infatti non è un semplice giaciglio per il riposo ma è un elemento che rientra nel gioco trasformandosi nella fantasia dei più piccoli in navicella spaziale, automobile, galeone per pirati ed altro ancora.
Considerando che negli edifici contemporanei gli ambienti sono quasi sempre quadrangolari e che la maggior parte dei comuni preveda per la camera singola le dimensioni minime di 9 metri quadrati, dovrebbe avere la possibilità di posizionare due letti di dimensioni standard, lungo due pareti consecutive. La disposizione a novanta gradi consentirebbe di lasciare la parte centrale della camera libera per il gioco o per attrezzare l’angolo studio.

.........


Domanda:

"Buongiorno,proprio in questi giorni io e mio marito stiamo affrontando un problema legato all'arredamento di spazi per bambini.

Viviamo in una villetta che finora abbiamo condiviso con mia madre, stiamo affrontando in questi giorni la modifica della casa per renderla una bifamiliare cercando di razionalizzare gli spazi.
Abbiamo un bambino di 5 anni che fino ad ora, e ancora per circa 1 anno, non ha avuto una cameretta tutta sua.
Mentre al piano terreno abbiamo una superficie assai ampia formata da sala da pranzo e salone non separabili o utilizzabili diversamente al piano superiore la zona notte è ridotta negli spazi.
Per ovviare al problema vorremmo allestire la sala da pranzo come “ufficio”  del nostro cucciolo. con un tavolino per colorare e fare lavoretti, una libreria e dei cassettoni dove riporre tutte le sue cose. Lui dormirebbe quindi ancora nella stanza con noi ma avrebbe un luogo proprio dove tenere le sue cose. Ci potrebbe suggerire un modo non invasivo per dividere gli spazi in modo che lui possa avere un angolino di mondo proprio? Noi pensavamo a una tenda, o qualcosa di simile, Ci da qualche suggerimento?
Grazie e saluti".
Giorgia

Risposta: 
si veda mammaimperfetta (post)


.........