19.1.13

camera per due

La regola generale, quando si deve arredare uno spazio, è quella di considerarne le caratteristiche (per citarne qualcuna: la posizione della finestra e della porta), che incidono notevolmente sulla sua fruizione (il modo in cui ci si muove e si vive uno spazio), e renderle funzionali alle esigenze del committente.

L'esempio che segue è un progetto che ho pubblicato qualche mese fa nella mia rubrica "L'architetto dei bambini" nel blog  vivalamamma.tgcom24.it

Ho riportato le richieste della signora Daniela e la mia proposta. Se avete una situazione simile potrebbe fornirvi qualche spunto.

D.:"[...] Le mie richieste sono le seguenti: 2 letti a terra (preferirei soluzioni con letti liberi e non sovrastati da strutture tipo ponte); una zona libreria con scrivanie (possibilmente 2 scrivanie o 1 molto grande dove possano stare 2 bambini); uno spazio adeguato come guardaroba; una soluzione che permetta di lasciare spazio per il gioco (quindi evitare ad esempio i due letti paralleli al centro della stanza)". Daniela

R.: Le dimensioni della camera consentono di soddisfare tutte le richieste. Disponendo i letti lungo una parete si può disporre di spazio libero per il gioco. Un mobile addossato alla parete di ingresso  è attrezzato in parte ad armadio (1) ed in parte, in corrispondenza del lettino, nella parte al di sopra della testiera, a ripiani (2).  Soluzione analoga per il mobile di fronte, meno profondo (3) Anziché due scrivanie, ritengo che una (4) con un ampio piano di lavoro conferisca una maggiore sensazione di ordine. A creare un po’ di movimento, invece, potrebbero contribuire  delle librerie rettangolari o quadrate  appese alla parete (5) che, sino a quando il bambino non sarà in grado di raggiungere in maniera autonoma, potranno essere utilizzate per riporre oggetti che non utilizza abitualmente. Roberta Canestro




.........

bedroom for two

The general rule, when you have to decorate a space, is to consider the characteristics (to name a few: the window and the door position) and make them functional to the customer needs.

The example is a project that I published a few months ago in my column "L'architetto dei bambini" in vivalamamma.tgcom24.it

I reported  Mrs. Daniela requests and my proposal. If you have a situation like this, it might provide some ideas.

Nessun commento:

Posta un commento