12.6.12

la culla o il lettino?

Come ho accennato in un precedente post, in questo periodo mi sto occupando della reinterpretazione in chiave contemporanea della culla, oggetto che, insieme al lettino, si trova al centro di uno dei quesiti più frequenti dei neo-genitori riguardo la scelta del giaciglio più idoneo al sonno del bebè.

La culla o il lettino?  
Entrambi!

L'uso della culla è indicato per il neonato poichè,
per le dimensioni contenute, rispetto al lettino più dispersivo, lo fa sentire protetto e rassicurato. 
Nel lettino, per ottenere  la stessa sensazione di comfort per il neonato, si tende, in genere, a ridurne le dimensioni con l'ausilio di cuscini cilindrici a "caramella" oppure ricorrendo al riduttore. 

La culla per la sua struttura più leggera, rispetto al lettino, può essere trasportata da un ambiente all'altro della casa il chè si rivela particolarmente utile nei primi mesi, quando cioè il neonato trascorre anche buona parte del giorno a dormire, consentendo di tenerlo sempre sotto controllo.

L'alternativa è quella di far riposare il neonato nel lettino in camera -la sua o quella dei genitori- ed utilizzare dei dispositivi di controllo a distanza.

In definitiva il mio parere è che si dovrebbe utilizzare la culla dalla nascita ai sei-otto mesi del neonato, tenendo conto dello sviluppo del bambino e non appena comincia a stare seduto e ad acquisire una certa autonomia nei movimenti, per sicurezza, passare alla struttura più robusta del lettino. 



P.S.: Per evitare che il bebè durante il riposo si ritrovi completamente coperto è bene posizionarlo più vicino alla pediera 
inserendo il lenzuolino e la copertina in buona parte sotto il materasso in modo da lasciare libere soltanto le porzioni necessarie e sufficienti per coprirlo lasciando il faccino scoperto. Da evitare, per igiene, l'uso della carrozzina in casa come culla.


Vi piacerebbe progettare la cameretta o gli altri spazi per i vostri bambini? 
Per informazioni cliccate qui.
Per visitare il sito cliccate qui.
Per essere aggiornati su tutte le novità seguitemi su facebook o twitter.
Per sottoscrivere l'abbonamento ai feed cliccate qui.

.........



cradle or  crib? 

As I mentioned in a previous post, I am working in a contemporary reinterpretation of the cradle an object that, together with the bed, is situated in the center of one of the questions most commonly asked by new parents about choosing the most suitable  baby's bed

The cradle or the crib? 
Both! 

The use of the cradle is indicated in the first few months of the child. For its small size, compared to the bed, the baby feels secure and reassured. 

The crib, initially, is a bit dispersive and to obtain the same feeling of comfort for the baby there is a tendency, in general, to reduce its size using cylindrical pillows to "candy" or using the crib's reducer. The latter is a sort of  soft cradle, without support, lying on the mattress of the bed. 

The cradle for its lighter structure, compared to the bed, can be transported from room to room of the home which is especially useful in the early months -when the child spends most of the day to sleep- allowing you to keep it under control. The alternative is to let the baby resting in his bedroom, or parents bedroom, and use remotely control devices. 

In conclusion it is my opinion that one should use the cradle until the sixth-eight month  of the newborn baby, and become autonomous in movements, for his/her safety, as soon as the baby begins to stand on the back switch to the stronger structure of the bed.


P.S.: To avoid the baby while sleeping is completely covered is good to haunts the nearest place to the footboard inserting the sheet and cover largely under the mattress so as to leave free only the portions necessary and sufficient to cover the baby leaving his/her small face discovered. To avoid the pram use at home like cradle.

Do you want design help? e-mailing me. 
Follow me on facebook and twitter.
To subscribe this blog click here.
To visit my website click here.

3 commenti:

  1. Adele2.7.12

    Stavo cercando delle informazioni proprio su questo argomento. Sono al sesto mese e sto iniziando ad organizzarmi per l'arrivo della mia bimba. Molte persone mi hanno consigliato di acquistare direttamente il lettino per non affrontare ulteriori spese dal momento che l'uso della culla è limitato a pochi mesi ma dopo aver letto questo articolo penso che sia una scelta importante per il benessere della bimba. Molto interessante questo post e molto bello il blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Adele, per i complimenti. In effetti l'idea di scrivere questo post è derivata proprio dalle conversazioni con molti genitori. Il dato emerso è che i dubbi sull'acquisto della culla siano legati alla spesa da sostenere per un oggetto che tutto sommato si potrà utilizzare per poco tempo. I primi mesi del bambino sono quelli più delicati e pare che la culla gli garantisca un maggiore benessere rispetto al lettino. Del resto, se il problema è soltanto di natura economica basta essere oculati ed evitare di acquistare altri oggetti superflui.

      Elimina
  2. Marika23.7.12

    Anch'io ero indecisa sull'acquisto della culla più che altro perchè pensavo che avrei dovuto affrontare un'ulteriore spesa solo per pochi mesi ma poi mi sono ricreduta completamente vedendo come la mia bambina riposa beatamente.

    RispondiElimina